Polignano a Mare: cosa vedere

Lama Monachile

Conosciuta anche come Cala Porto, è la più celebre insenatura nonché spiaggia di Polignano. Il nome deriva dalla “foca monaca”, di cui, in passato, si rilevò la presenza proprio in questo luogo. Si ha la sensazione di essere sovrastati dalle rocce, che qui raggiungono un'altezza di 24 m. Vi si accede agevolmente con una scala che parte in alto, dal centro del paese, sul versante est della lama. Sulla lama è sospeso  il Ponte dell'antica Via Traiana, costruito tra 108 e il 110 d.C. E’ancora attraversabile e la sera è illuminato da centinaia di luci, regalando così uno spettacolo incantevole.
  • Indirizzo: Via Lama Monachile
  • Note: La spiaggia, con fondale sassoso, non è molto larga e tende ad essere affollata. Si consiglia di arrivarci la mattina presto per guadagnare una buona posizione e godersi al meglio questo angolo di paradiso.

Chiesa Matrice

E' la chiesa più grande di Polignano, ed è stata cattedrale fino al 1818. E' dedicata a Santa Maria Assunta e sorge sui resti di un antico tempio pagano. La chiesa è in stile romanico, con elementi gotici, rinascimentali e anche barocchi. Da non perdere è la Cappella del Presepe, che ospita l'omonimo gruppo scultoreo realizzato da Stefano da Putignano e dichiarato Monumento Nazionale. Infine sono qui conservate le reliquie di San Vito, santo patrono della città.
  • Indirizzo: Piazza San Benedetto - Polignano a Mare (BA)
  • Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 9 alle 22.

Museo D'Arte Contemporanea Pino Pascali

Situato in un ex mattatoio del XIX secolo, il Museo nasce nel 1998. E' gestito dalla Fondazione Pino Pascali, con l'obiettivo di valorizzare le opere e la vita del rinomato artista pugliese. Ha l'onore di essere l'unico museo stabile di arte contemporanea in Puglia. Sono qui ospitate sculture, scenografie, fotografie e preziosi cimeli dell'artista, ma anche opere di giovani artisti emergenti.
  • Indirizzo: Via Parco del Lauro 119 - Polignano a Mare (BA)
  • Telefono: (+39) 080 4249534
  • Orari di apertura: Da martedì a domenica dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 21.
  • Prezzo: 2 euro. Ridotto per gruppi e bambini: 1 euro.
  • Note: A Pino Pascali è dedicata un'altra galleria d'arte, che si può visitare nella chiesa sconsacrata di Santo Stefano, nel Centro Storico.

Statua a Domenico Modugno

Realizzata in bronzo e rivolta verso il paese, la statua al cantante Domenico Modugno è un omaggio della città al suo cittadino diventato famoso con la canzone “Volare” al Festival di Sanremo del 1958.
  • Indirizzo: Lungomare Domenico Modugno 9 - Polignano a Mare (BA)

Grotta Palazzese

Unica per la sua conformazione che l'ha resa famosa in tutto il mondo, la Grotta Palazzese è la più grande e la più conosciuta delle 80 grotte naturali che squarciano la costa rocciosa nei pressi della città di Polignano.
E' visitabile da maggio a ottobre e vi si può accedere dalla strada attraverso una stretta scala scavata direttamente nella roccia. All'interno si trova una grande sala semicircolare di circa 30 metri di diametro dove sorge l'omonimo ristorante. 
Fu utilizzata in passato come deposito e a partire dal Seicento come ristoro per i naviganti. Nel 1730 il Duca Leto di Napoli, signore di Polignano, affidò la grotta al villaggio per usarla come sala per le grandi occasioni.
  • Indirizzo: Via Narciso 59

Arco Marchesale

Detto anche Porta Grande, l'Arco Marchesale fu costruito nel 1530 in occasione della ristrutturazione della cinta muraria della città. Costituì l’unica via di accesso al borgo fino al XVIII secolo. Fuori dalla porta un ponte levatoio costituiva una ulteriore difesa: sono ancora visibili sulla porta i fori che ne azionavano le catene. Sulla volta a botte si possono notare le tre botole attraverso cui veniva versato l'olio bollente sugli assalitori e una tela medioevale rappresentante la Crocifissione di Cristo.
  • Indirizzo: Piazza Garibaldi - Polignano a Mare (BA)