Guida di Firenze
Guida di Firenze
Guida di Firenze
guida di Firenze
CREA LA TUA GUIDA     ▶
ISPIRATI
Compara i prezzi degli hotel!

Firenze  

Firenze è il capoluogo della Toscana. Universalmente conosciuta come la “culla del Rinascimento”, la città ospitò grandi artisti, pensatori, letterati e scienziati: tra essi Michelangelo, Raffaello, Botticelli, Machiavelli, Galilei, Brunelleschi e, non ultimo, Leonardo da Vinci, che proprio a Firenze creò capolavori come la famosissima Gioconda (oggi tuttavia al Louvre di Parigi).

Sotto la Signoria dei Medici, attirando persone di tal calibro la città divenne uno dei più importanti catalizzatori mondiali della rinascita culturale. Le tracce dello straordinario sviluppo artistico, letterario e scientifico dell'epoca permeano ancora oggi le strade della città.
Il Rinascimento ebbe anche un forte impatto sull'economia: la moneta di Firenze, il fiorino, arrivò ad essere la più forte e la più scambiata d'Europa, al punto che nel corso del XV secolo la città risultò avere un reddito superiore persino a quello dell'intera Inghilterra.

Cuore di Firenze è senza dubbio Piazza della Signoria, su cui si affacciano il maestoso Palazzo Vecchio, e la Loggia dei Lanzi  con i suoi capolavori scultorei. A pochi passi si trova la Galleria degli Uffizi, uno dei musei d'arte più rinomati al mondo.


Anche nel campo dell'artigianato Firenze vanta una forte tradizione, soprattutto nel settore del mobile (ebanisteria e intaglio), della carta decorata, del bronzo e dell'oreficeria (famosi i gioiellieri di Ponte Vecchio).
Sempre in campo artistico la città è sinonimo di moda, grazie alle botteghe artigianali (soprattutto nel campo della lavorazione della pelle) e alle grandi firme di stilisti come Gucci, Enrico Coveri, Roberto Cavalli e Salvatore Ferragamo.


Sotto il profilo enogastronomico quattro sono le cose da non perdere: il pane toscano (senza sale, ben cotto, con una crosta croccante e un interno leggero); l'olio extra-vergine d'oliva e la carne (alla griglia, bistecche di manzo alla fiorentina, selvaggina arrostita o brasata col vino come il cinghiale, il coniglio e il cervo), accompagnata da un bel bicchiere di vino Chianti.
tour di Firenze con guide professioniste
OFFERTE TOP a Firenze

COME MUOVERSI A Firenze

Visitare la città a piedi è senza dubbio il modo migliore per muoversi a Firenze. Il centro relativamente piccolo ed è facilmente percorribile senza mezzi.

L’utilizzo dell’automobile è caldamente sconsigliato: l’area del centro è perlopiù chiusa al traffico. Tutta la zona adiacente piazza del Duomo è una grande isola pedonale.
Le rimanenti parti del centro storico, e comunque tutte le zone di interesse turistico della città coincidono con la ZTL, zona a traffico limitato, controllata da varchi elettronici: l’accesso è permesso solo ai residenti, ai taxi e agli autobus. Le porte telematiche sono ben segnalate con cartelli indicatori in italiano e inglese dotati di semaforo. Chi deve raggiungere un albergo prenotato all'interno della ZTL, può preavvertire la struttura affinché comunichi i dati del veicolo alla polizia municipale in modo da ottenere l’accesso.
In centro inoltre non ci sono parcheggi gratuiti: le strisce blu indicano soste a pagamento, quelle bianche invece i parcheggi riservati ai residenti. 
Si consiglia di lasciare l’auto in uno dei grandi parcheggi della città e pagare una tariffa giornaliera. Ce n’è uno vicino alla stazione Santa Maria Novella, parcheggio della Fortezza da Basso, e un altro sotto la stazione stessa; i parcheggi di Piazza Libertà e Porta Romana offrono tariffe particolarmente vantaggiose. 
L’auto può essere comunque utile per visitare i dintorni di Firenze, a meno che non utilizziate gli autobus (ad esempio da Piazza San Marco il numero 7 per Fiesole e il 10 per Settignano).

Il servizio pubblico degli autobus a Firenze è gestito dall’ATAF. Il biglietto base costa 1,20 € e ha validità di 90 minuti, dal momento in cui viene convalidato nelle apposite macchinette a bordo. Acquistato a bordo costa 2 €. L’abbonamento giornaliero costa invece 5 €. Il servizio è attivo fino alle ore 1:50 di notte. La stazione di Santa Maria Novella è il punto di snodo centrale, dove tutti gli autobus principali di Firenze passano. 
Il centro storico (comprese le aree pedonalizzate) è anche percorso da piccoli bus: C1, C2 e D. La linea C1 tra l'altro tocca tutti i principali musei. Il servizio è attivo dalle 7,30 alle 20,30 nei giorni feriali e dalle 8,30 alle 20,30 in quelli festivi.

Se decidete di utilizzare la bicicletta, che è una buona idea vista la presenza di piste ciclabili e zone a traffico limitato, non allontanatevi comunque troppo dal centro storico: il traffico potrebbe essere pericoloso. E’ possibile noleggiare le biciclette presso la stazione di Santa Maria Novella o in uno dei noleggi sparsi nel centro città.

Muoversi in taxi a Firenze è abbastanza costoso. Oltre che alla stazione di Santa Maria Novella, si trovano soprattutto posteggiati nei pressi delle piazze principali.

Infine ultima opzione è fare un giro (molto turistico) in carrozza (o “Fiacchera”, dal francese "Fiacre"), che può transitare anche nelle vie pedonali, difficilmente raggiungibili da altri mezzi.